Riflettori sempre più accesi sulla 27 edizione del Motogiro D’Italia che si svolgerà dal prossimo 30 aprile al 6 maggio. Proseguono infatti, da parte degli organizzatori le perlustrazioni del percorso che in questa edizione attraverserà la celebre Motor Valley, da Bologna fino a Misano Adriatico. Per qualcuno però l’affascinante viaggio del Motogiro è già iniziato! Stiamo parlando del folto gruppo di partecipanti provenienti dall’Argentina (ben otto per questa edizione) così come per gli amici che arriveranno dall’Australia: in questi giorni infatti è iniziato il viaggio dei propri mezzi, in modo da trovare le moto pronte per il 30 aprile! Per la sua caratura internazionale, il Motogiro è tra le manifestazioni più importanti al mondo ed anche in questa edizione sono attesi piloti da Olanda, Gran Bretagna, Germania, Francia, Stati Uniti, Spagna, Italia, Sud America Australia e, per la prima volta, Turchia. Tanti e diversi modi di vivere la motocicletta, uniti sotto la comune bandiera della passione e sempre alla ricerca di luoghi che possano offrire scorci ed emozioni sempre nuove. Ed in quest’ottica la Motor Valley si presenta come territorio ideale essendo così legato al mondo dei motori. Da Bologna fino a Misano Adriatico, percorrendo in lungo e largo l’Emilia Romagna attraverso 1000 km di strade divertenti e stimolanti sotto ogni punto di vista. Alle visite presso il Museo Ducati a Bologna, il Museo Enzo Ferrari a Modena ed il Museo di Marco Simoncelli a Coriano, si aggiungono infatti le “incursioni” agli Autodromi di Imola e il MWC di Misano Adriatico. Il tutto attraversando la meraviglia paesaggistica e naturalistica che l’Emilia Romagna, terra di eccellenze e di grande ospitalità, riesce a regalare. Gli organizzatori hanno studiato nel dettaglio un percorso motociclistico con diverse altimetrie per rendere ancor più divertente ogni tappa: curve, tornanti, percorsi collinari e di montagna che stupiranno anche il più esigente degli appassionati della guida vera. Da Salsomaggiore fino al Passo della Cisa e al Passo del Cirone lungo la Via del Sale, quel percorso che già nel medioevo attraversava gli Appennini e noto per i contrabbandieri del sale; o ancora San Marino, il Montefeltro, l’appennino Romagnolo fino ad arrivare al Parco del Monte Sole, un Motogiro che va a scoprire il cuore dell’Italia centrale, attraverso percorsi noti e meno noti, ma sempre affascinanti. Un tracciato quello dell’edizione 2018 studiato dal Moto Club “L. Liberati-P. Pileri” di Terni che cura l’organizzazione, con il patrocinio della Federazione Motociclistica Internazionale, della Federazione Motociclistica Italiana e che si avvale di partner istituzionali e tecnici di grande prestigio quali: EICMA, Via Emilia, Motor Valley con il diretto supporto di Ducati. Le iscrizioni sono ancora aperte e quindi non mancate di contattare per ogni info il sito www.motogiroitalia.com dove sono disponibili anche offerte speciali per iscrizioni dirette.

Menu