28° Rievocazione Storica del Motogiro d’Italia

Parte da Tivoli (Roma) la gran fondo delle moto d’epoca – 1500 KM in sei tappe dal Tirreno all’Adriatico attraverso strade e paesaggi unici al mondo Un museo itinerante che racconta oltre un secolo di storia della moto

Roma – Mancano ancora più di due mesi al via della ventottesima edizione della Rievocazione Storica del Motogiro d’Italia che si svolgerà dal  26 Maggio al 1° Giugno organizzata come di consueto dal Moto Club Terni L. Liberati – P. Pileri e realizzata in collaborazione con la Federazione Motociclistica Italiana  e Internazionale.

La manifestazione, riservata principalmente alle moto d’epoca, è ormai considerato il maggior evento mondiale itinerante riservato alle moto storiche, tanto da essere considerato la “Mille Miglia” delle due ruote. A oggi sono già oltre 100 gli iscritti provenienti da ogni parte del mondo. Al via mezzi che hanno fatto la storia del motociclismo, un vero e proprio museo itinerante che per sei giorni percorrerà strade e paesaggi unici, spaziando dal mar Tirreno all’Adriatico, scalando le più alte vette degli Appennini. La carovana dei “Motogirini” farà tappa in note località turistiche di mare e montagna dove si terranno vari eventi collaterali, fra questi anche l’allestimento di un vero e proprio villaggio dedicato alla storia delle due ruote a motore.

Fra le moto alcuni pezzi unici e di valore inestimabile, come la Brouge Superior 900 immortalata nel film Lawrence d’Arabia e la Indian 101 Scout del 1929, guidate da collezionisti inglesi. Ovviamente poi, tutte le marche che hanno fatto la storia del motociclismo italiano e che hanno partecipato al Motogiro agonistico che si è corso dal 1953 al 1957 quali: MV Agusta, Mondial, Morini, Gilera, Bianchi, Laverda, Rumi, Benelli, Guzzi e Ducati, quest’ultime tre sono anche sponsor tecnici della manifestazione.

In gara, oltre a tanti appassionati e collezionisti anche due grandi nomi del motociclismo degli anni settanta/ottanta, come gli ex iridati Pierpaolo Bianchi e Carlos Lavado.  

La manifestazione divisa in sei tappe, si svolgerà con la formula della regolarità, ovvero con tempi imposti, controlli obbligatori e prove speciali al centesimo di secondo. La partenza avverrà dalla città di Tivoli – Roma il 26 Maggio dove farà ritorno il 1° giugno dopo aver percorso oltre 1500 KM. Le altre sedi di tappa sono Roccaraso nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Montesilvano Marina, nota località turistica marina e Terni, sede del Moto Club organizzatore.

Sette le categorie nelle quali è possibile iscriversi: Eritage per moto e sidecar costruiti dal 1914 al 1949 di tutte le marche e cilindrate; Rievocazione Storica moto di assetto sportivo fino 175 cc di cilindrata costruite dal 1949 al 1958; Vintage moto e sidecar di qualsiasi cilindrata costruiti dal 1959 al 1968; Classic moto e sidecar di qualsiasi cilindrata costruiti dal 1970 al 1980; Motogiro d’Italia moto di qualsiasi cilindrata costruiti dal 1981 a oggi e Cafè Racer moto di qualsiasi cilindrata costruite dal 1960 a oggi.

Confermata la classe Turistica riservata a tutti gli appassionati che vorranno seguire la manifestazione rispettandone i regolamenti ma fuori da ogni classifica che negli ultimi anni sta riscuotendo numerosi consensi.

Da evidenziare che per la prima volta, quest’anno faranno parte della carovana anche le auto d’epoca, queste pur non essendo inserite ufficialmente nella manifestazione, effettueranno lo stesso percorso delle moto e utilizzeranno la stessa formula di gara.

Info e iscrizioni www.motogiroitalia.itwww.motoclub-terni.it

Roma, 15 marzo 2019
Ufficio Stampa Motogiro

Menu