SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL MOTOGIRO D’ITALIA 2016

25^ Edizione “Argento”

regolamento
REGOLAMENTO

________________________________________________

Edizione precedente – 2015
Tra Rocche e Castelli

MOTOG_SM2

Si è conclusa sabato 23 maggio 2015 a San Marino, da dove era partita lunedì 18, la XXIV edizione della Rievocazione Storica del Motogiro d’Italia, organizzata dal Moto Club Terni “L. Liberati – P. Pileri” sotto l’egida della Federazione Motociclistica Internazionale e Italiana.

Al termine di sei tappe molto faticose con le ultime tre, rese ancora più difficili dal mal tempo che ha falcidiato tutta l’Emilia Romagna, il lombardo Marco Bonanomi in sella alla MV Agusta 175 cc del 1955, si è aggiudicato la categoria più prestigiosa la Rievocazione Storica, riservata alle moto costruite fra il 1953 e il 1957, ovvero gli anni in cui si è corso il Motogiro agonistico, prima dell’abolizione di tutte le corse su strade aperte al traffico in seguito alla tragedia di De Portago nella Mille Miglia del 1958.
BONANOMI_arrivo BONANOMI_cronometro

Nelle altre tre categorie si sono imposti:
il tedesco Michael Cassel (Moto Morini 3 1/2 VS) nella Classic
MG_Cassel
il bolognese Silvano Fabbri (Morini Sbarazzino 98) nella Vintage
FABBRI_arrivo

e il marchigiano Marino Lino (LML Star 4T) nella Motogiro turismo.
MARINO_LINO

Questa edizione si è svolta in gran parte nelle strade dell’Emilia Romagna, con alcuni sconfinamenti nelle Marche e in Toscana, è stata divisa in sei tappe, tre delle quali a San Marino e altrettante che hanno avuto come sede di partenza e arrivo Castrocaro Terme. In totale sono stati percorsi poco meno di 1700 chilometri e i concorrenti hanno trascorso circa 40 ore in sella alle proprie moto. Come detto la seconda parte della manifestazione è stata fortemente avversata dal mal tempo, tanto che dei 102 partenti solo 55 hanno timbrato il cartellino di arrivo, al CO finale dell’ultima tappa di San Marino, il cui arrivo era previsto in Piazza della Libertà, sotto il Palazzo del Governo, con passerella finale e valutazione da parte di una giuria di esperti della moto più bella e originale dell’intera gara. Programma anche questo annullato per le pessime condizioni meteo, comunque il premio è stato assegnato ugualmente, in quanto le moto erano già state visionate durante la prova speciale svoltasi all’interno del circuito di Imola. La vittoria è andata alla Triumph Trident del 1972, portata in gara dall’olandese Marten Morren
MORREN

che si è aggiudicato il trofeo messo in palio dalla  Segreteria di Stato per lo Sport e il Turismo della Repubblica di San Marino.

Anche se il numero dei concorrenti si è assottigliato durante le sei tappe, la lotta per la vittoria  finale è stata avvincente e incerta in quasi tutte le categorie fino alla fine, tanto che sono stati diversi i concorrenti che si sono avvicendati al comando delle varie classifiche.

  MOTOGIRO 2015


Comunicato edizione 2016 Motogiro d’Italia

 Dal 18 al 25 Giugno 2016 abbiamo programmato la “25^ edizione della rievocazione del Motogiro d’Italia, Memorial Paolo Rossi”. Nozze d’argento per questa edizione “Silver” del Motogiro tra il Moto club Terni Libero Liberati – Paolo Pileri e l’evento che vide la sua nascita nel lontano 1914.

Nel 2015 il “Motogiro d’Italia” ha ottenuto il riconoscimento della sua internazionalità da parte della Federazione Internazionale Motociclistica, la stessa ha inserito l’evento nella categoria “Vintage” insieme ad un’altra manifestazione che si terrà ad Andorra, quindi due manifestazioni al mondo del settore tra cui una proprio il “Nostro” evento.

L’edizione 2016 vuole essere un momento importante della storia della manifestazione, un Motogiro d’Italia per veri motociclisti, infatti alcune delle tappe saranno  lunghe come quelle originali degli anni 50 e come quelle che percorrevamo nelle prime edizioni della nostra rievocazione. Per la lunghezza di alcune tappe e la bellezza dei luoghi attraversai abbiamo pensato di trascorrere insieme un giorno in più del solito, tanto che le tappe previste saranno sette al posto delle solite sei, per un totale di otto giorni con le operazioni preliminari.

L’evento partirà e arriverà a Terni, la nostra città, che storicamente venne attraversata più volte nei percorsi degli anni 50. Così come vuole la tradizione della rievocazione, inventata dal caro amico allora Presidente della nostra associazione (oggi non più tra noi) Paolo Rossi, che diede i natali all’evento, con il supporto del sottoscritto e di Laura Cosimetti, mia moglie e da sempre segretaria di gara del Motogiro.

La prima rievocazione, prese il via a Giugno del 1989 ed è proseguita nel tempo salvo fatto che per gli anni 1994 e 1998, per la nostra organizzazione appunto in quegli anni della Milano Taranto sotto l’egida della FMI.


  • 058mmaoggimg19561

    Massimo e Laura Mansueti e gli amici del Motogiro d’Italia
    Presidente del M. C. Terni “Libero Liberati – Paolo Pileri” ————-> segue>